Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 benvenutinelmioblog6

Artistichettando – Parte nona

Posted by Leorol On novembre - 9 - 2016AGGIUNGI COMMENTO


In questo nono lotto di legni modellati alla meno peggio Leorol ci propone tre raffigurazioni abbastanza insignificanti e di poco conto (ammesso e non concesso che quelle precedenti abbiano suscitato a chi le ha viste qualche particolare di interesse).

Come si dice.. “non tutte le ciambelle vengono col buco”, per cui stavolta bisogna accontentarsi di quel che passa il convento.

Munitevi a questo punto di molta fantasia e cercate di “vedere” anche voi cio che Leorol ha voluto rappresentare.

Alla prossima presentazione amici! :-)

.
g9-img_0011_1
Fate scorrere la barra sulla destra per vedere le foto di ogni singola “scultura”

 (cliccateci sopra per ingrandirle e vederle meglio, se vi va)

..
.
.

testa-di-mostro-img_0011ps

Testa di Mostro (vista 1)
.
.
.
.

g9-testa-di-mostro2-img_0001ps_1

Testa di Mostro (vista 2)
.
.
.
.

g9-testa-di-mostro3-img_0002ps_1

Testa di Mostro (vista 3)

 

.
.
.
.

obelisco-img_0013psObelisco

.
.
.

beduino-bendato-img_-0015_1Beduino Bendato  (vista 1)

.
.
.
.

beduino-bendato-img_0014_1_3_1Beduino Bendato    (vista 2)

.
.
.
.

beduino-bendato-img_0016_1_2Beduino Bendato  (vista 3)

.

 

https://goo.gl/photos/LCLzmSbYUhs3KK7u9

Leosimilart

 

Cliccate sulla foto qui a fianco per accedere all’album completo delle “opere” eseguite dallo pseudo-artista :-)

Iran Travel Book

Posted by Leorol On ottobre - 4 - 2016AGGIUNGI COMMENTO


Iranian flag butterfly, isolated on whiteAll’annuncio di una nuova e doppia uscita di libri fotografici da parte di Vlao (link) Leorol non poteva esimersi dal presentare immediatamente il suo nuovo libro con le immagini dell’ultimo viaggio fatto in Iran alcuni mesi fa.

Sfogliatelo se ne avete voglia, visto mai che è più bello di quelli della concorrenza! (sorrido).

(cliccate in basso a destra sull’icona con le “quattro freccine” per vedere il fotobook a tutto schermo)

P.S.: se volete sbirciare altri “libri di famiglia” cliccate sull’icona libri viaggi nel settore Sponsor situato nella colonna a destra della pagina.

Viaggio in Iran

Posted by Leorol On agosto - 12 - 2016AGGIUNGI COMMENTO


iranCon un pò di ritardo eccomi a raccontarvi qualcosa sul mio ultimo viaggio effettuato lo scorso mese di Maggio insieme a Lorybeth e ad altri 15 tra amiche/ci provenienti dall’Italia e non solo (due baldi e bravi giovani infatti venivano addirittura da Monaco).

Occorre subito dire che è stata la mia prima volta in Medio Oriente e la scelta dell’Iran come meta di viaggio era praticamente obbligatoria dato che attualmente è l’unico paese che si può considerare relativamente “tranquillo” in quella zona di mondo martoriata da guerre fratricide e taglia gole dementi.

Il viaggio è durato complessivamente 23 giorni ed abbiamo visitato sia la parte nord dell’Iran, meno turistica ma non per questo priva di interesse soprattutto dal punto di vista paesaggistico, che la parte sud normalmente più gettonata dai vacanzieri.

Le bellezze tipiche che caratterizzano il paese ovviamente sono le moschee decorate con ceramiche bellissime e stucchi raffinati, i labirinti di bazar che si dipanano al coperto in ogni città, i maestosi Mausolei (in particolare quello di Shiraz luccicante internamente come un diamante), insomma tutte meraviglie che potete ammirare nel mio reportage fotografico (“Link”), ammesso che ne abbiate voglia.

A parte questo voglio invece evidenziare alcune particolarità che mi hanno in qualche modo colpito e che non mi aspettavo di vedere.

Tanto per cominciare le piccole insegne luminose al neon con le scritte multicolori e animate con effetti speciali tipo “Las Vegas” che si vedono per le vie delle città in ogni localino o negozio commerciale, grande o piccolo che sia.

Decisamente una cosa positiva è la presenza di bagni pubblici in ogni luogo turistico (insomma mai avuto un problema per “farla” quando occorreva senza essere costretti a dover ordinare un caffè al bar, come succede spesso da noi, per utilizzare la toilette privata del locale).

Altra lieta sorpresa i distributori di acqua potabile freschissima piazzati nei luoghi pubblici di particolare interesse e maggiormente frequentati dai visitatori. Alcuni sono muniti di cannucce, altri dei classici bicchieri di plastica. Superato un primo momento di timore a bere acqua non imbottigliata (come generalmente è di regola nei paesi orientali) alla fine è stata una vera manna dal cielo considerato il caldo che c’era soprattutto nel sud del paese.

Ad indicare una certa vitalità edilizia (dovuta magari anche alla fine dell’embargo deciso dagli americani nei confronti del paese) balza all’occhio i tanti nuovi quartieri in costruzione, in particolare nei dintorni delle grandi città, oltre alle immense rotatorie stradali che si vedono ovunque (da quelle parti lo spazio non manca di certo) con al centro giardini e/o monumenti di vario genere alcuni dei quali un pò inconsueti per noi.

A proposito di strade.. impossibile per il turista straniero non notare la grande difficoltà di attraversare le vie delle città. E’ una vera battaglia personale contro le auto e i motorini che passano di continuo e non ha alcuna importanza se si è sulle strisce pedonali, tanto non ti lasciano il passo neanche per sbaglio. C’è solo un modo per “conquistare” il marciapiede di fronte: buttarsi anima e corpo in mezzo alla strada e bloccare il traffico di forza con la mano. Non abbiate paura, non vi succederà niente anche se loro faranno del tutto per passare lo stesso; non vi arrendete e vedrete che alla fine si fermeranno, magari ad un palmo dalle vostre gambe.. ma si fermeranno, potete starne certi.

Un’altra particolarità degli iraniani è il loro passatempo preferito: il picnic che fanno nei parchi e nei giardini e non vi stupite se li vedete quasi gareggiare per invitarvi a mangiare con loro. In questo paese l’ospitalità e la cordialità della gente è a dir poco commovente.

Qui sotto ho inserito qualche foto scattata qua e là durante il viaggio (non incluse nel mio reportage fotografico ufficiale) che evidenziano comunque alcuni curiosi aspetti di questo splendido e grande paese.

Buona visione. 8-)

.
Fate scorrere la barra sulla destra per vedere le foto elencate qui sotto.

 (cliccateci sopra per ingrandirle e vederle meglio, se vi va)

.

.

         IMG_0972_1 (Large)_1_1     IMG_1162_1 (Large)L                      Smartphone-mania                                              Monumento alla bicicletta

,

IMG_0860_1 (Large)_1       IMG_0294_1 (Large)_1

         Monorotaia in costruzione  a Qom                            Particolare recinzione moschea

,

IMG_0132_1 (Large)_1                 IMG_0062_1 (Large)_1

                        Imam                                                     Cartellone pubblicitario           

,

IMG_1461_1 (Large)     IMG_1830_1 (Large)

          L’altra corsia di marcia.. lontanissima!               Carcasse auto esposte come monito

,

 IMG_2441_1 (Large)_1      IMG_0071_1 (Large)

           Cartellonistica per le vie                                             Edilizia galoppante

.

IMG_0101_1 (Large)     IMG_0111_1 (Large)_1

      Rotatoria con porta                                                          Arcate di un bazar

,

IMG_0161_1 (Large)_1_1     IMG_0553_1 (Large)

     Tecnologicamente super-presenti                            Ultimi modelli

 .

    IMG_0620_1 (Large)_1     IMG_0785_1 (Large)

      La fatica nelle risaia                                                     Il traffico super-frenetico

 ,

     IMG_0932_1 (Large)_1      IMG_1101_1 (Large)

      Come due suore                                                         Rotatoria con vaso

.

,     IMG_1245_1 (Large)     IMG_1564_1 (Large)

         Selfie stick                                                        Rotatoria con mappamondo

   .

      IMG_1583_1 (Large)       IMG_1729_1 (Large)_1

       Testata letto zoroastriana                                        Vicoli antichi

,

 IMG_1894_1 (Large)_1       IMG_1893_1 (Large)_1

         Fruttivendolo                                                          Bancarellaro 

,

 IMG_2069_1_1 (Large)_1        IMG_2601_1 (Large)_1

     Camminando sull’acqua                                                 In attesa 

,

 IMG_1913_1 (Large)_1       IMG_1846_1 (Large)_1

        Primo piano                                                            Stucchi e decorazioni

.

 IMG_1829_1 (Large)_1       IMG_1772_1 (Large)

    Stazione di servizio “spaziale”                                    Luminarie

 IMG_0068_1 (Large)         IMG_0078_1 (Large)

       La storia indelebile                                      Il loro pane-lenzuolo ,

,

        IMG_2124_1 (Large)        IMG_0242_1 (Large)

        Entrata di un parco pubblico                       Automobiline a pedali vendonsi

 ,              

    IMG_2395_1 (Large)        IMG_0342_1 (Large)_1

      Suggerimento fotografico                      Banane: 4.500 rial al kg. come da cartello ,

.

     IMG_0552_1 (Large)      IMG_2599_1 (Large)_1_1

     Per tutti i gusti                                                                              Statua educativa

.   

    IMG_0578_1 (Large)_1_1      IMG_0644_1 (Large)_1_1

     Narghilè                                                                Macelleria all’aperto

,

    IMG_0683_1 (Large)_1      IMG_0688_1 (Large)_1_1

       Bamboline di pezza                                              Cipollame da strada

,

    IMG_0717_1 (Large)_1      IMG_1325_1 (Large)_1

     Il vigile                                                                    Sopracciglia accuratissime ,

 

Artistichettando – Parte ottava

Posted by Leorol On aprile - 13 - 2016AGGIUNGI COMMENTO


Nell’ottavo lotto di “operacce in legno” vengono rappresentati tre tipi di volatili classificabili nella specie dei rapaci.

Del terzetto esposto qui sotto il più impegnativo dal punto di vista creativo è stato senza dubbio l’Aquilotto Reale (chiamato così per via di quella specie di corona che Leorol gli ha messo in testa) poiché ricavato da un ciocco di legno pieno con conseguente grande lavoro per far apparire le zampe e le ali cosi come si possono vedere.

L’altro rapace, quello che si appoggia al piano con le sue ali, potrebbe assomigliare con parecchia fantasia ad un piccolo Avvoltoio.

Il terzo ed ultimo prodotto artigianale è il Bastone Uccello con due biglie di vetro al posto degli occhi.

Il grosso e robusto becco dell’uccellaccio che fa da manico suggerirebbe di poterlo usare anche come arma letale per difesa personale in caso di eventuale aggressione.

Sperando che ciò non avvenga mai meglio pensare che potrebbe venire utile a Leorol nei suoi anni a venire… anche se non penso che l’idea possa fargli poi tanto piacere.. :-)

Alla prossima presentazione amici!

.
G8IMG_0003_1 (Large)
Fate scorrere la barra sulla destra per vedere le foto di ogni singola “scultura”

 (cliccateci sopra per ingrandirle e vederle meglio, se vi va)

.
.
.
Aquilotto reale IMG_0012_1
Aquilotto Reale  (vista 1)
.
.
.
.
Aquilotto reale IMG_00160_1Aquilotto Reale  (vista 2)

.
.
.
.

Aquilotto reale IMG_0015 (Large)_1.Aquilotto Reale  (vista 3)

.
.
.
.

Aquilotto reale IMG_0014_1_2Aquilotto Reale  (vista 4)

.
.
.
.

Avvoltoioto cIMG_0005_1_1Avvoltoio  (vista 1)

.
.
.
.

Avvoltoioto cIMG_0007_1_1.Avvoltoio  (vista 2)

.

.
.
.
Avvoltoioto cIMG_0006_1_1

Avvoltoio  (vista 3) .

.
.
.
.

Bastone a testa d'uccello IMG_0025_1_1

Bastone Uccello  (vista 1)  ..

.
.
.
.

Bastone a testa d'uccello IMG_0022_1_1

Bastone Ucello (vista 2)
.
.
.
.

Bastone a testa d'uccello IMG_0023_1_1

Bastone Ucello (vista 2)
.
.
.
.
Bastone a testa d'uccello IMG_0024_1_1.

Se desiderate dare una sbirciatina alle “mostre” precedenti non avete che da cliccare sui link in tabella..

Artistichettando: indice

Parte prima Link
Parte seconda Link
Parte terza Link
Parte quarta Link
Parte quinta Link
Parte sesta Link
Parte settima Link

Il villaggio sulla roccia

Posted by Leorol On febbraio - 1 - 2016AGGIUNGI COMMENTO


A volte basta poco per mettere in bella mostra piccoli souvenir di viaggio comprati personalmente o ricevuti in regalo da qualcuno.

Perfino un banalissimo ceppo di legno bell’e pronto per essere fatto ardere in un camino, per esempio, può venire utile in certi casi.

Dopo tutto non è una cattiva idea voler dare migliore “visibilità” alle numerose casette in miniatura di diversi paesi del mondo che Lorybeth colleziona pazientemente da diversi anni a questa parte.

Così Leorol ha riesumato un ciocco di legno che giaceva inutilizzato nella sua “bottega” ed ha iniziato a lisciarlo e scavarlo per bene creando qua e là le giuste nicchie dove posizionare le mini-case di Loribeth senza tralasciare, ovviamente, di dare alla “collinetta” anche un accattivante aspetto estetico.

Si può dire alla fine che l’obiettivo è stato centrato ed il villaggio multietnico abbarbicato sulla roccia è venuto piuttosto caruccio e bello da osservare nel suo insieme.

Tra l’altro è anche possibile guardarlo facilmente da ogni angolazione grazie alla geniale idea di appoggiare la struttura sopra una base girevole per formaggi mai usata allo scopo.

Ma il discorso non finisce qui perché la cavità sottostante la “collinetta” potrebbe essere perfetta per realizzarci anche un piccolo presepe il prossimo Natale.. voi che ne dite?!??  ;-)

(cliccare sopra le foto se si desidera vederle ingrandite)

IMG_0008_1_1

.

IMG_0006_1

.

IMG_0005_1

.

IMG_0002_1

.

IMG_0001_1

.

IMG_0003_1.

IMG_0004_1

.

IMG_0009_1.

IMG_0007_1

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2016 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)