Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

Senti chi parla di incoscienza..

Posted by Leorol On Luglio - 29 - 20066 COMMENTI

«Voglio ricordare un eroe dei nostri tempi, Nicola Calipari, che è andato a morire per salvare un incosciente..» questo ha avuto il coraggio di dichiarare al Senato quel "simpaticone" capogruppo della lega Nord, tale Roberto Castelli. Come se la Sgrena fosse andata in Iraq per passare una vacanza e non per documentare ciò che stava accadendo (e che continua ancora ad accadere purtroppo..), esattamente come tanti altri "incoscienti" giornalisti di ogni parte del mondo.

Io credo invece che quella tragedia non sarebbe mai successa se il "SUO" Governo non si fosse inchinato a pecoroni di fronte al quel guerrafondaio, psicopatico e bugiardo di Bush (buaaaaaa!!!! Il solo nome mi fa già schifo).

Avrebbe fatto meglio a stare zitto con quella sua boccaccia anche perchè tutti i morti che purtroppo abbiamo avuto dall'inizio della storia sono proprio il frutto del becero servilismo che abbiamo avuto nei confronti di quel Presidente.

Capisco anche che è estremamente difficile per dei leccapiedi incalliti come lui poterlo confessare… Un minimo di dignità, porca vacca!!!

.....
Share |

6 Responses to “Senti chi parla di incoscienza..”

  1. Roberto Mendez ha detto:

    Hola amigo.
     
    he visto tu spacio y me gusta mucho felicitacion.
     
    Un saludo desde spain tu amigo en el espacio,,      —ROBERT—
  2. Rosazzurra .... ha detto:

    Ricordare per non dimenticare mai le persone che hanno sacrificato la propria vita per salvarne altre..anche se dietro tutto c’e’ stato il becero servilismo…ma ahime vedo che continua  ancora…
    chissa’ dove ci portera’  tutto questo…quanti ancora dovranno morire in nome del denaro e di tutto quello che gira dietro a quest’ultimo….in Libano muoiono tanti innocenti…e   ci sono terre in Africa dove i bambini muoiono in silenzio e  tutti noi facciamo finta di nulla…ci stiamo abituando a questo…dove’ la civilta’???…non esiste..
    Ciao …ti lascio la mia buonanotte …. a presto..
  3. caterina ha detto:

    Gia ke non ti stanka leggermi e una buona kosa;) mi sto osolando al sole…e te?A quando le vakanze?Un bacione…:)
  4. Maria Ildeg ha detto:

    Ciao Leo,
    finalmente trovo qualche oretta di tempo libero da dedicare ai miei amici del blog …
    Come va? …
    Come procede la tua estate?
     
    Per molti è terminata, io .. aspetto ancora che inizi
    Sigh .. sigh sigh …
     
    Sono passata, per leggerti con la stessa avidità di sempre,
    ( sei sempre interessante )
    e per augurarti un buon fine settimana.
     
    Un abbraccio.
    Maria
  5. caterina ha detto:

    Quando successe quella storia..mi rimase molto impressa …x tutti i buki ke c erano…non c era molto di kiaro!!!Leo sto ankora giu….ma agli sgoccioli…il mare stankaaaaa:D Un bacione buona domenika
  6. ClavéL - ha detto:

    Certo che certi soggetti non si regolano proprio! E mi fermo qui, perchè l’indignazione mi porterebbe a ricevere querele.
     
    Ho trovato la tua foto di Amore e Psiche. E’ un’evidente goffa copia di quella del Canova (che si trova al Louvre). Chissà dove l’avrai scattata tu questa…
     
    Quanto al Mirò…sono stata una settimana ad abitare appiccicata al Centre Pompidou (che avevo visitato 3 anni fa) e mi sono detta: Vuoi vedere che standoci così vicino lo lascerò per ultimo e alla fine mancherò di visitarlo? E così è stato! Ora, a vedere che c’era Mirò…un po’ mi mordo le mani, ma in una settimana di più non si poteva davvero fare! Troppe cose!
     
    Clavél
    PS-C’è una cosa curiosa nel post precedente. Parli di un garofano. Clavél è garofano in spagnolo. E’ il garofano di Neruda, da una sua poesia che è nel primissimo post del mio blog.

Leave a Reply

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2021 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)