Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

I nuovi schiavi…

Posted by Leorol On Settembre - 28 - 20069 COMMENTI

060928 immigrati vignetta

Succede anche questo al mondo…
Disperati che abbandonano i loro villaggi e le loro misere cose disposti ad “offrire” ai nuovi trafficanti di schiavi tutti i loro risparmi, accumulati chissà con quali fatiche e sacrifici, per realizzare il viaggio della speranza.
Disperati che mettono in gioco la loro pelle pur di scappare dalle guerre, dalle oppressioni, dalle umiliazioni, dalla miseria e dalla fame che regnano sovrani nei loro martoriati paesi d’origine.
Disperati che vengono stipati come maiali su carcasse semigalleggianti e che affrontano il mare aperto e i suoi pericoli per raggiungere la sponda di un sogno, spesso senza cibo ed acqua a sufficienza per poterci arrivare ancora in vita. 
Disperati che a centinaia fanno questo con la speranza di poter essere un giorno anche loro rispettati e considerati come si conviene ad ogni essere umano su questa terra.
Disperati che fanno questo nella spasmodica ricerca di un lavoro, magari dignitoso, che possa permettere loro semplicemente di…. esistere.   
Disperati che fanno questo contando di essere benevolmente accolti ed accettati dalle popolazioni “ospitanti” nonostante le differenze di cultura, di religione e di pelle.

***

Ho provato a riflettere su questa tragedia.
Ho pensato anche a chi di noi si sente in qualche modo “minacciato” da queste continue invasioni di uomini donne e bambini dagli occhi scuri e seriamente preoccupato per le inevitabili “mele marce” che, sfruttando la situazione, giungono nel nostro paese per impiantarci le loro attività criminose.
Mele marce con le quali prima o poi dovremo purtroppo fare i conti, ne più e ne meno come con quelle nostrane..
Alla fine la risposta che mi sono dato è stata la seguente: devono farlo e basta!
Non vedo per loro altre possibilità per rivendicare il proprio diritto alla vita com’è giusto che sia.
Chi di noi non farebbe la stessa cosa al loro posto?
Chi, mi domando, riuscirebbe a sopportare certi patimenti?
E’ la storia che si ripete.
Dopotutto quanti dei nostri nonni e/o bisnonni dovettero emigrare in Europa, nelle Americhe, perfino in Australia, nel tentativo di guadagnarsi una vita decente che a quei tempi, in Italia, veniva loro negata?
E quanti di loro, buona gente, hanno dovuto subire angherie e pregiudizi da parte di quelle lontane popolazioni che il più delle volte vedevano in loro solo l’aspetto peggiore della ns. società (leggi mafia od altre organizzazioni malavitose che, in effetti, trovarono subito modo di affondare in quei paesi le loro malefiche radici)?
In un mondo ormai globalizzato per interessi puramente economici e di mercato, dove le nuove tecnologie di comunicazione si rinnovano e si diffondono ovunque ogni minuto e senza sosta, non credo sia possibile rifiutare oggi l’inevitabile mescolanza di razze con tutti i vantaggi e gli svantaggi che ciò comporta.
Io dico che non dobbiamo avere paura di loro; al contrario dobbiamo aiutarli e non soltanto quando giungono stremati o mezzi morti davanti alle nostre belle coste ma spingendo i nostri governi affinchè eliminino le cause che ci sono a monte del loro perenne e forsennato “scappare”.
Insomma non sarebbe cattiva cosa, secondo me, se gli occidentali cominciassero a capire che le loro strategie di sfruttamento in quei paesi devono cessare al più presto, senza se e senza ma!
060928 Ufficio immigrazioneDi sicuro la qualità della vita di quelle persone migliorerebbe a tal punto da non far più sentire loro alcun desiderio di rincorrere falsi miraggi di benessere nelle nostre fredde città.
Sarebbe poi ipocrita da parte nostra non ammettere che, in fondo, questi “poveracci” che violano illegalmente le nostre sacre frontiere ci fanno pure comodo per certi lavori non più “adatti” alle ns. delicate mani… ma ciò che dovrebbe farci maggiormente vergognare, oltre a quanto appena detto, è che spesso vengono trattati come vere e proprie bestie dai cosiddetti nuovi “caporali” del 21° secolo, malmenati e a volte anche uccisi senza un minimo di pietà.
Magari un giorno troveranno la forza di ribellarsi anche a questo stato di schiavitù e di sfruttamento ed è questo che a me, più di ogni altra cosa, fa davvero paura.
Non dimentichiamo che loro sono molto più numerosi di noi e soprattutto molto più “affamati”… e si sà che la fame può giocare brutti scherzi nella testa di una persona.
Se un domani ci troveremo di fronte a problemi di questo tipo non sarà solo per loro responsabilità ma anche per la nostra colpevole indifferenza nel contribuire al miglioramento del loro attuale livello di vita. 

 

 
060928 clandestini_nave_2--140x200
“Carrette del mare” traboccanti di immigranti al limite della sopravvivenza in cerca di fortuna
.

060928 Clandestini barca

Avvistamento di clandestini in prossimità delle nostre coste da parte della Guardia Costiera

 

 

060928 Immigrati cadavere

Il corpo restituito dal mare di uno dei tanti disperati che non è riuscito a farcela durante la traversata

 

060928 Immigrati Lampedusa

Clandestini radunati dopo lo sbarco e pronti per essere inviati ai centri di raccolta per l’identificazione

 

060928 immigrati

File interminabili di persone alla ricerca di una dignità perduta lontano dalla loro terra di origine

.....
Share |

9 Responses to “I nuovi schiavi…”

  1. Maria Ildeg ha detto:

    Rieccomi …
    pronta e disposta a smontare e rimontare il mondo,
    ma stavolta in maniera corretta,
    sostituendo i pezzi che portavano difetto!
     
    Son qui, amico mio,
    per augurarti un buon inizio di settimana …
    e non ti crucciar per questa finanziaria …
    un italiano doc, riesce a nuotare e a respirare anche nelle fogne …
     
    Un giorno di questi, ti dico anche quel che si dice in merito ai Palermitani …
     
    Un abbraccio …
  2. Gigio ha detto:

    Sono passato per lasciarti un saluto veloce veloce….A presto   Gigio
  3. ANNA.M ha detto:

    CIAOOOO LEO E UN PIACERE RISENTIRTI….E SI…!! IL TEMPO VOLA….LE COSE BELLE FINISCONO IN FRETTA….BE’ACCONTENTIAMOCI….HA HA HA…UN ABRACCIO ANNA…
  4. Rosazzurra .... ha detto:

    Leggere queste verita’ ti fa riflettere ..e speriamo che qulcuno rifletta veramente perche’ c’e’ bisogno immediato di persone che iniziano a capire …e non giudicare…perche’ e’ facile..e poi alla fine come hai detto tu i nodi vengono tutti al pettine..e loro sono molto piu’ numerosi e sono giovani…ahime noi siamo destinati a cedere il posto…..e sara’ dura e chissa’ prima la stupidita’ umana dove puo’ arrivare…
    Buona giornata e buon fine settimana…un bacio…
  5. CADIA ... ha detto:

    ..provo a pensare alla citta’ piu’ grigia e triste ….
    non e’ torino ….e’????
     
    ..milano…vivo a milano….
    porto due baci con me….e ne lascio tre…sorrido
     
    notte leo
  6. Gioacchino ha detto:

    ciao Leo,
    varie volte ti ho incrociato da amici comuni ma è la prima volta che entro qui….
    ieri ti sarai giustamente chiesto: "ma chi è questo che mi chiede di aggiungerlo tra gli amici senza conoscerlo?", quindi è giusto che ti spieghi che in realtà stavo cliccando in una foto accanto la tua ed ho sbagliato 😉
    tengo altresì a dirti che l’errore involontario non mi è dispiaciuto, in quanto mi ha dato l’occasione di entrare qui, presentarmi e dare un’occhiata, anche se spesso avevo letto tuoi commenti altrove….
    ritenevo giusto spiegarti perchè ero spuntato dal nulla, comunque mi fa piacere aver trovato un "amico" in più 😉
    ti auguro un buon fine settimana
    Capo
  7. _SiL_ ha detto:

    ciao carissimo…
    è sempre un piacere vederti…
    ti invidio enormemente per essere stato in Irlanda…per me è un sogno, poterci andare…e spero di poterlo realizzare dopo la Laurea…
    auguro anche a te un felice week-end! un bacione…Sil

  8. Miggy . ha detto:

    Buongiorno carissimo Leo!!!!!!!!!!!!!!!
    grazie della visita e soprattutto grazie per le parole che hai scritto…sono fortunata di avere amici come te ….
    ti voglio beneeeeeeeeeeee amicone mioooooo, ma tanto tanto!!!!!
    ti auguro un bellissimo giorno!
    a presto!
    Miggy
  9. CADIA ... ha detto:

    io scappo al lavoro…
    ma prima…volevo lasciarti un bacio…e il buongiorno

Leave a Reply

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2021 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)