Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

Poveri bimbi del Darfur…

Posted by Leorol On Agosto - 3 - 200712 COMMENTI

070803 darfurcronaca  070803 darfurcronaca2

Sul quotidiano “La Repubblica” di oggi sono apparsi i disegnini fatti dai bambini del Darfur che testimoniano con la loro candida innocenza ciò che da 4 anni sta succedendo in quel martoriato e troppo dimenticato paese.

Qui ve ne propongo soltanto due (tanto il soggetto è sempre lo stesso) ma ce ne sono circa 500 che raccontano quello che hanno dovuto “vedere” quei bambini che sono poi riusciti a fuggire e a trovare rifugio nei campi profughi del Ciad.

Adesso questi disegni saranno consegnati alla Corte penale internazionale che accusa il ministro degli Affari umanitari sudanese, Ahmed Muhammed Harun, e uno dei leader delle milizie janjaweed, Ali Mohammed Ali Abd-al-Rahman, di crimini di guerra.

Non credo sia necessario spendere tante parole per commentarli, però…
Mi domando solo come cresceranno queste creature dopo tanta barbarie e cosa dovremo aspettarci da loro quando saranno adulti.
Mi domando fino a che punto tutto ciò condizionerà le loro vite, quali segni malefici resteranno indelebili nelle loro piccole menti tanto da influenzarne in maniera distorta il loro modo di agire e di comportarsi con i loro simili
Mi domando come sia possibile che l’Occidente non abbia fatto fin’ora un bel niente per porre termine ai massacri che si ripetono costantemente ogni giorno nel Darfur, senza decidere alcun provvedimento adeguato contro il governo Sudanese che si ostina spudoratamente a negare il genocidio fin qui perpetrato.
Riporto di seguito una bellissima poesia pubblicata sul giornale suddetto mandata da un ragazzo di San’anastasia, in provincia di Napoli, al tempo della guerra in Bosnia al giornalista Antonio Cassese quando, nel 1944, presiedeva all’Aja il tribunale per l’ex Jugoslavia: “Quando un giorno/si scaverà/nella vecchia miniera/di Omarska/non ferro/troverete/ma/riccioli neri”.
Il giornalista poi conclude: “Se noi adulti facciamo tanto poco per porre fine alla violenza, speriamo che almeno le sofferenze, l’angoscia e lo stupore dei fanciulli scuotano gli animi.”
Io aggiungo: basterà?
.....
Share |

12 Responses to “Poveri bimbi del Darfur…”

  1. Fenice ha detto:

    Leo ciao, abbiamo in comune Aury,
    una grande donna che ammiro stimo tantissimo.
    Se ti vuole bene significa che sei meraviglioso.
    Sono certa che di bene te ne vorrò prima o poi.

  2. aurora ha detto:

    ciaooo leo…hey mio dolcissimo amico cm stai?
    uffy…io tra lavoro e l adsl a casa ,che ha sempre problemi nn riesco + a sentirti ..
    mi mancano le nostre chiacchierate sai..
    cmq x il resto a me le cose vanno benino,
    ti voglio 1 casino di beneeeeeee….ciao
  3. Fenice ha detto:

    Ciao Leo, sono rientrata adesso,
    ho letto il tuo messaggio all’interno del mio space.
    Sono felice di averti conosciuto,
    il tuo space è interessantissimo, ti comunico che lo leggerò tutto e che guarderò le foto
    perche’ sono realmente interessanti.
    Posso scaricare le foto che mi piacciono ed inserirle nel mio blog?
    In attesa di risposta ti abbraccio.
    Fenice.

  4. ClavéL - ha detto:

    Che caro!
    Leggo solo ora…
    Com’è andato il tuo viaggio?
    Sono queste qui sopra le foto?
    Io ancora non vado in vacanza e comincio ad accusarlo tanto!
    Ma la prossima settimana…
    Moscaaaaaaaaaaa aspettami!
    (non vedo l’ora!)
     
    Sono diventata più taciturna.
    Me ne dispiace, ma non ho nulla da scrivere.
    Ti direi che sono vuota e devo riempirmi,
    ma prima di riempirmi dovrei creare spazio.
    Il vuoto di per sé non è uno spazio.
     
    Mi ha fatto felicissima la tua visita.
    Spero quando torno a settembre di avere più orecchie,
    più occhi, e più nuvole di pensieri.
     
    Un abbraccio,
    ClavéL 
  5. Schiele... sciiiiiiii​ile pl... ha detto:

    😉
     
    … devi essere un grande Leo!!!… davvero bello e suggestivo il tuo album… paesaggi da togliere il fiato e volti ke definire espressivi è limitativo!?… 
    Cmq oggi è il 15: BUON FERRAGOSTO!!! 
  6. Schiele... sciiiiiiii​ile pl... ha detto:

    … m gela il sangue alla vista d qsti disegni!!!… io da piccola disegnavo sempre Principesse e personaggi dei cartoni (o fumetti…), oppure scene legate alla vita familiare (feste…)… Solo da adulta sviluppando la passione x l’arte sn riuscita a disegnare la violenza… la sofferenza… la morte…
    … xk noi da bambini pensavamo solo ke l’inferno fosse il luogo in cui s andava dopo la morte se s dicevano le bugie…
    QSTI BAMBINI INVECE VIVONO QLL’ INFERNO … E ANKE SE NN SN MORTI LI UCCIDERA’ X SEMPRE!!!
       
  7. trecccioli​na ha detto:

    Sicuramente i segni se li porteranno dentro tutta la vita. Non si può certo dimenticare e probabilmente nemmeno perdonare. La rabbia che si accumula dentro è forse peggiore di quella si riesce a sfogare fuori….e non voglio commentare oltre, perchè di brutte cose me ne succedono intorno già abbastanza….sono triste di mio….
    Mi piace molto di più l’intervento di due volte fa…dev’essere un parco "interessante", quantomeno, fuori dal comune! hehehe
    Molto belle anche le foto del viaggio. Dev’essere stata un’esperienza fantastica
  8. Sensual Donna ha detto:

    :-(((((((((((((( 
  9. ..... CAMBIO DE SPACES ha detto:

    Hola Leo!!! gracias por todas tus visitas, cielo!!!…espero que tengas una semana muy linda, que tus dias esten llenos de buena onda…te mando un besito muy grande, tu amiga, Lucecit@
  10. amicizia@h​otmail.it ha detto:

    NOVITA’ ONLINE
    PASSA A DARE UN’OCCHIATA 

     

  11. Patrizia M . ha detto:

    No, non credo che basterà, perchè la sete di potere, l’egoismo l’arrivismo e l’intolleranza non cesseranno mai di esistere. Si fanno guerre in nome di Dio, si fanno guerre in nome di razze superiori o migliori, si fanno guerre con ogni scusa possibile. Le cosiddette grandi potenze intervengono solo nelle situazioni dove possono trarre vantaggio, nel mondo di sono tantissime guerre dimenticate, dove nessuno interviene per porvi fine, anzi si continua a vendere loro le armi per trarne profitto e chi se ne frega se donne, bambini e poveri innocenti sono costretti a subire ogni barbarie possibili ed inimmaginabili. Questi bambini forse potranno crescere senza covare la violenza nel loro animo (almeno lo spero), ma nessuno renderà mai loro il vero sorriso e il vero sgurado serene che dovrebbe sempre avere un bambino.
    Un salutone da Patty 
  12. Perla Nera ha detto:

    …………………*..*..*…………….*..*..*
    ………………*………….*…….*………….*       ¢ιασ
    sσиσ pαssαтα иєℓ тυσ вℓσg…
    …………….*………………*..*……………..*
    …………….*…………………………………*    sє
    νυσι ραѕѕα ∂α мє
    ……………..*…………………….*..*……*..*
    ………………..*……………….*…….*..*……*  …мι fαяεbbε
    ριαcεяε!!!
    ………………….*……………..*……*……….*
    ……………………..*…………….**………..*    вαcι!
    вαcι!
    …………………………..*……..*….*…..*          

    ……………………………….*………..*        
    * V α ℓ є *

     

    http://img341.imageshack.us/my.php?image=happyweekendnz7.gif

Leave a Reply

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2021 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)