Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

A mente fredda dopo la disfatta..

Posted by Leorol On Aprile - 19 - 20086 COMMENTI
NEPAL-ELECTIONS-VOTE-MAOISTLa Sinistra quindi è fuori dal Parlamento e si stanno già sprecando fiumi d’inchiostro sul perchè sia potuto accadere.
Provo a dare la mia versione, in maniera semplice e senza troppi giri di parole sulla base delle mie modeste capacità di critica.
E’ chiaro che nel Governo Prodi la Sinistra (leggi Rifondazione Comunista) non ha sicuramente fatto quel che doveva fare e che il suo popolo si aspettava facesse.
Dico che avrebbe dovuto insistere con maggior forza sulle cose per le quali da sempre e in ogni luogo si è tenacemente battuta, come per il no “senza se e senza ma” alla guerra anzichè votare in pratica con la maggioranza per il rifinanziamento alla missione militare in Afghanistan.
Avrebbe dovuto pretendere dal Governo un impegno serio sul riequilibrio della ricchezza del paese, con misure efficaci per favorire le persone più bisognose rispetto ai cosiddetti “ceti benestanti” (tassazione delle rendite più alte, ad esempio).
Avrebbe dovuto incidere concretamente sulla lotta alla precarietà del lavoro giovanile, sulla regolamentazione delle coppie di fatto, contro l’ampliamento della base militare americana di Vicenza, per fare quella maledetta legge sul conflitto d’interessi che nessuno a quanto pare sembra interessato, per modificare quella elettorale attualmente in vigore e, ancora, per abrogare o modificare la legge Bossi-Fini sugli immigrati.
Insomma, avrebbe dovuto fare molte cose e invece, alla fine della storia, non ha combinato proprio un bel niente.
La spiegazione che mi so dare sembra abbastanza elementare:
pur di non mettere in “difficoltà” il governo (e prendersi quindi l’ennesima responsabilità per la sua caduta come successe nel ’97) questa Sinistra ha ritenuto più opportuno ingoiare “rospi” a ripetizione pittosto che cercare di realizzare i suoi molteplici obiettivi, rinunciando in questo modo alla sua storica missione riformatrice e perdendo, al tempo stesso, la sua vera e unica identità alla quale milioni di italiani erano legati a doppio filo.
Il non aver saputo (o, per il suddetto motivo, potuto) raggiungere certi obiettivi, per non dar seguito ai continui ricatti dei vari Mastella e Dini che minacciavano ogni volta di sfiduciare Prodi se avesse ceduto a certe richieste, è stato per la Sinistra il motivo principale che ha determinato la dispersione dei consensi da parte del suo elettorato.
Molti di loro, infatti, hanno preferito ascoltare il richiamo al “voto utile” richiesto a gran voce dal PD.
Altri si sono astenuti dal votare un partito che non ritenevano più rappresentativo della parte debole del paese (lavoratori,  pensionati, ecc.) e, una buona percentuale di loro, hanno addirittura preferito “consegnarsi” alla Lega-Nord ritenedola, allo stato, come il partito maggiormente “attento” ai bisogni reali della gente comune (aggiungo: peccato però che parlano solo di Padania..).
Personalmente ho anche altre motivazioni che potrebbe spiegare l’incredibile tracollo della Sinistra:
Credo che in Italia non ci siano poi così tante persone che se la passano male come si racconta, visti i SUV che girano per le strade e i ristoranti sempre affollati al Sabato sera (e non solo di Sabato)..
Credo anche che a queste persone (che sono appunto in maggioranza nel paese) non gli passa proprio per la testa l’idea di dover ridimensionare, anche solo per minima parte, il loro status di vita per “solidarietà” verso la povera gente..
Credo che nessuno di loro, appartenenti a certe “caste” ben protette (e non sono poche come si sa..), desiderano vedersi toccare i loro interessi e i loro privilegi per favorire chi, per sua sfortuna, è fuori da simili giri..
Per concludere quel che conta in questa società sono solo i soldi che si hanno in tasca (la propria..) e il desiderio di essere ad ogni costo un gradino sopra al vicino di casa.
La Sinistra non deve morire! (parafrasando il titolo di un noto film..)
Deve solo ritornare con umiltà sul territorio e portare avanti i suoi nobili ideali anche se, in una società dove conta solo l’IO e il DENARO, sarà probabilmente destinata a rimanere in eterno un partito puramente di opposizione.
A me starebbe bene anche così piuttosto che vederla subire solo frustrazioni sul “ponte di comando”, senza il coraggio e la forza di gridare le proprie convinzioni o, peggio ancora, non vederla rinascere unita.
Penso che più in basso di così non si possa andare e d’ora in avanti non si potrà far altro che risalire…
Chiudo con questa ferrea speranza.
.....
Share |

6 Responses to “A mente fredda dopo la disfatta..”

  1. conchita de Palma Valleca ha detto:

    Qui Radio Londra…è il Colonello Buonasera che vi parla
    Compagni Italiani  non abbattetevi!
    Oggi mercoledì 24 aprile 2008, giorno 10 della nuova ennesima era berlusconiana.
    La situazione non è poi così tanto grave ; bisognerà dalle prossime settimane essere più prudenti del solito .
    Evitare assembramenti nelle pubbliche vie , mantenere un atteggiamento disinvolto ma circospetto .
    Rispettare le parole d’ordine.
    Mandare i bambini a letto prima delle trasmissioni di radio londra
    Se una visita batte alla porta , spegnere immediatamente la radio….

    Riprendiamo ora i "messaggi speciali" di Candidus…

    La gatta di Giovanni ha fatto i gattini….ripeto…la gatta di Giovanni ha fatto i gattini …

    la rana è nello stagno…ripeto …la rana è nello stagno….

    I gabbiani riposano sullo scoglio…ripeto…i gabbiani riposano sullo scoglio….

    La birra  è nel frigo…ripeto…la birra è nel frigo….

  2. mattia moroni ha detto:

    sono d’accordo con te leo,e aggiungo che la sinistra deve risorgere soprattutto da quei ideali che in italia ormai stanno scomparendo uno su tutti l’ANTIFASCISMO e dal RISPETTO della COSTITUZIONE . sono ancora  schifato dalla presenza di partiti come forza nuova.
     vorrei consigliare la visione del film nazirock che si trova da feltrinelli in allegato al libro cuore nero.
    prima di salutarvi vorrei invitarvi il 25 aprile a falconara al parco kennedy per i festeggiamenti della liberazione dal fascismo.
    il programma della giornta,organizzata dal centro sociale kontatto in collaborazione con l’ANPI, è il seguente:
    25/4/2008
    FALKATRAZ RESISTE al PARCO KENNEDY

    …per resistere al
    degrado cittadino, alla devastazione ambientale,
    alle politiche
    sicuritarie,
    nella festa della Liberazione,
    riprendiamoci la
    città…

    Ore 14:00
    Graffiti live performance by SMOKING
    MINDS
    +
    Dj set Ego (hip hop sperimentale)
    +
    Dj Freeza (Reggae
    taranta sound)
    +
    Spettacoli di giocoleria,banchetti
    informativi e spazi
    ricreativi
    +
    Incontro dei partigiani con le
    nuove
    generazioni

    Ore 17:30
    Brigata Riot
    showcase
    +
    Dancehall: HottaFaya reggae connection
    meets Caligula Sound
    System

    ore 21:00 Teatro
    ‘Annuska’ tratto da storie di una
    staffetta
    partigiana di Fernando
    Vaselli,Rosa Sironi, Teresa Vergalli
    +
    ‘Con il
    tuo sasso’ Monologo inchiesta
    sulle giornate di Genova di Riccardo
    Lestini

    CSOA KONTATTO VIA POIOLE01 FALCONARA MARITTIMA (FALKATRAZ)
    ( vedi
    qui: http://www.kontatto.info/cartina.swf )

    PER
    INFO:

    http://www.kontatto.info :

    http://csa-kontatto.noblogs.org/
    http://falkatraz.noblogs.org/
    http://www.myspace.com/csakontatto

    csa_kontatto@inventati.org

    hasta siempre

  3. ClavéL - ha detto:

    un bacio per la buonanotte!
     
     
  4. Rocco A. ha detto:

    Ti ho nominato per il Premio d-eci-e-lode.

    Trovi tutto qua:

    http://rockarenaitaly.spaces.live.com/Blog/cns!1pGibdPG9PX_gn9Q_q9WGbXA!311.entry

     

    Ovviamente se ti va……

    Un abbraccio e una buona domenica

  5. Sonja A. ha detto:

    Continuo come Te parafrasando un brano di Daniele Silvestri, a mantenere "Un inguaribile fiducia nel futuro", e non aggiungo l’altro pezzo della frase, xk é poco elegante e si addice perfettamente a quello che questi esiti elettorali ci hanno riservato.
    Sorridevo ricordando il fax che qualche gg fa mi ha inviato mio cugino agente di commercio che si trovava in fiera a "SuinItaly", dove ha fotografato una scrofona intenta ad allattare i suoi porcellini e poi sotto ha scritto:
    "Cremona: il primo consiglio dei Ministri si é svolto qui".
    Non aggiungo altro, se non che voglio sperare in una forte autocritica che riporti la Sinistra quella vera a rialzare la testa e tornare con la giusta forza e coerenza a contrastare lo strapotere del "Nano".
    Un abbraccio rossissimo!!!!
  6. Schiele... sciiiiiiii​ile pl... ha detto:

    La sinistra non è morta… si era soltanto dimenticata cosa VOLESSE DIRE STARE A SINISTRA: ESSERE DALLA PARTE DEI LAVORATORI… DEI LORO DIRITTI, e nn venderli x qualche inciucio elettorale!!!
    Beh… è sconvolgente il flusso che dalla sinistra estrema è passato alla Lega Nord: c’è da farsi un esamino… e tornare dalla parte della classe più debole…
    ciao Leo… buon week end 🙂

Leave a Reply

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2021 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)