Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

A ruota libera con una penna tra le dita…

Posted by Leorol On Settembre - 9 - 20087 COMMENTI

Avete mai provato a scrivere qualcosa per libera associazione? Stralunato

Io l’ho fatto! Successe il 30 Gennaio 1973, a quel tempo avevo 23 anni.

Un giorno mi venne l’idea di scrivere parole di getto, cioè senza pensare a quel che scrivevo e senza seguire alcuna logica di ragionamento. Sole

Una sorta di esperimento “poetico”.. così, tanto per vedere cosa poteva uscire dalla mia libera testolina nel giro di pochi minuti con una penna in mano.

Da allora sono passati 35 anni e ieri mi è capitato di ritrovare quello strano scritto.

A leggerlo adesso devo ammettere che forse c’era da preoccuparsi.. PensierosoPerplesso magari in quel momento ero un pochino arrabbiato con qualcuno, o per qualcosa, e probabilmente avevo bisogno di sfogarmi in qualche maniera.. A denti stretti

Considerato che nei miei successivi anni di vita non mi è accaduto (fino ad oggi) niente di grave dal punto di vistamentale evidentemente, quella volta, è stato per me come aprire una valvola di “spurgo”…

Insomma, meglio aver preso la penna che il fucile! A bocca aperta

Ve lo ripropongo integralmente, con non poco rossore in viso… ImbarazzatoImbarazzatoImbarazzato
Reazione

Rispolverare le idee e rinchiudersi in un manicomio

per ricevere schegge di ferro e affogarsi giù per le valli

quando il lunatico assembramento di spettri

scende a capofitto sul ghiaccio

per spaccarti le membra ottuse

 

Alberi di gelo sopraffino sulle tue ciglia

assaporano i raggi cosmici del vento solare

e precipitano nell’iride avvilita

da luci evanescenti a da concetti astrusi

 

Sciogli i tuoi nodi

e sentenzia il verde giudizio della tua mente

che palpita tra le mani dell’infanzia

e gradisci il secolo d’oro

che si scaglia violente sull’argilla del tuo futuro

 

Gente accomunata da sacchi di specchi rotti e scapestrata

a raccogliere secchi di vernice

per dipingere la vita e farsi dipinger gli occhi

 

Correte verso i mari infiniti del potere

scacciando agnelli teneri e timorosi

e succhiando sangue

al bianco splendore della bontà!

 

Presto verrete inghiottiti

dal vento gelido e pazzo delle tenebre

e più angoscioso sarà il verso del gufo

quando dormirete all’inferno

tra pezzi di carne cotta a fuoco lento 

Comunque qualche significato riesco a “leggerlo”, nonostante tutto…

Adesso però abbiate pietà di me… smettetela di ridere!!! A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

.....
Share |

7 Responses to “A ruota libera con una penna tra le dita…”

  1. Federico Bufarini ha detto:

    avevi fumato? lasciamo perdere ^_^
  2. тєαтιиα ha detto:

    Lo farò senz’altro! Grazie! 😉
     
    Segui il calcio di serie D? Grazie per l’augurio. Li sbucherelleremo tutti…sper! xD
  3. Patrizia M . ha detto:

    Sai che ti dico??? Che dovresti farlo più spesso,
    a me è piaciuta e tanto
    Parole in libertà, ma che hanno un significato,
    niente viene mai scritto senza un motivo
    Questa è la parte che preferisco
     

    Gente accomunata da sacchi di specchi rotti e scapestrata

    a raccogliere secchi di vernice

    per dipingere la vita e farsi dipinger gli occhi

     

    Rispecchia molto la realtà a mio parere

    Ciao, buona giornata da Patty

     
  4. тєαтιиα ha detto:

    Allora, premetto che sono rimasta profondamente colpita da alcuni dei tuoi post (non ho avuto il tempo di leggerli tutti): amo la tua schiettezza, la tua versatilità nello scrivere e narrare. Mi piace! Inoltre, riferendomi a questo post in particolare, trovo interessantissima l’iniziativa di scrivere per "libera associazione", dovremmo farlo un po tutti. Dovrei farlo anch’io. Anzi, domani lo farò. Possono emergere elementi interessanti. Dei tuoi, ti assicuro, non ho riso affatto. Anzi, mi hanno affascinata. Grazie per lo spunto e perdona l’intrusione! 😉

    Sabry

  5. cielo wrote: ha detto:

    Grande! sensazione di immediatezza…. di travaglio …
    … e, nonostante il sangue e le urla, il travaglio precede la vita! A me piace.
    Ciao

    P.S. Sono stato coinvolto in un "premio blog" e ho fatto altrettanto nominando il tuo.

  6. ClavéL - ha detto:

    Brrr…che paura!! Dormire all’inferno
    tra pezzi di carne cotta a fuoco lento…
    Meglio che al sangue!!!
    Opss, scusa se scherzo!
    Beh, è uno scritto da ventenne
    che scopre il mondo e l’uso delle parole
    e le sperimenta autompiacendosi.
    Niente male!
     
               E poi, più niente?
                           
     
  7. Matteo ha detto:

    No, no, io non rido. Mi piace davvero molto. Trasmette, è percettibile. Perchè non hai pensato di sviluppare questa attitudine?

Leave a Reply

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2021 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)