Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

Nuovo Governo o solito mal Governo?

Posted by Leorol On Febbraio - 20 - 2014AGGIUNGI COMMENTO

Ritorno dopo un lungo silenzio a riparlare della situazione politica del ns. paese, per quanto possa capirci qualcosa.

Adesso la cosiddetta “Casta” ha incaricato l’ormai “ex” sindaco di Firenze Matteo Renzi, neo segretario generale del PD eletto a grande maggioranza alle recenti primarie del partito, a formare il nuovo Governo per la salvezza dell’Italia.

Premetto subito che il sig. Renzi non mi convince affatto e che non mi è per niente piaciuto il modo in cui è riuscito a conquistare la poltrona di Presidente del Consiglio senza passare per il consenso dell’elettorato, come il regolamento suggerisce in democrazia.

Ultimamente pare che questa procedura non sia poi così importante da seguire, visto che è già il terzo capo di governo consecutivo che viene, per così dire.. calato dall’alto.

E’ fuori discussione che i miei punti di riferimento politici di un tempo si sono via via dileguati per strada e adesso mi rimane alquanto difficile mettere le mani sul fuoco e scommettere su una persona che sprizza una super-boria da ogni poro della sua pelle e che brucia le tappe come nemmeno Coppi e Bartali insieme sapevano fare.

Se poi, come detto sopra, mi viene pure imposto senza avere la possibilità di poter esprimere un mio parere favorevole o contrario sul suo conto, per esempio con un semplice voto, capite bene che tutto questo non va a suo vantaggio.

Già se fosse stato nominato dal popolo sovrano sarebbe stato più “digeribile” per me; sta di fatto che questo non è successo, purtroppo.

A dirla tutta  non mi piace poi come è riuscito a resuscitare (politicamente) l’ormai “defunto” Silvio B. che, dopo essere stato giustamente cacciato dal Senato della Repubblica per la condanna inflittagli in via definitiva per evasione fiscale, lo si è fatto rientrare in pompa magna dal portone di Montecitorio per le consultazioni di rito con il Presidente incaricato come se non fosse successo nulla.

Si lo so, qualcuno obietterà che in fondo lui è il capo di una forza politica osannato e votato, nonostante le sue malefatte, ancora da milioni di persone.

Ma chi se ne frega!!!

Che trovino un successore più degno di lui a rappresentarli, quelli di FI, anziché continuare a leccare il culo ad un truffaldino abituale!

Un condannato per me deve essere trattato come tale finché non ha scontato la sua pena (a proposito, si riuscirà mai a vederlo ai servizi sociali come merita?).

Il fatto poi che il Silvio veda il Renzi di buon occhio mi fa dubitare molto sulla effettiva “incorruttibilità” di quest’ultimo.. e i 10 minuti di colloquio a quattrocchi tra i due (che dicono ci sia stato al termine dell’incontro e lontano da occhi e orecchie indiscreti) mi dà da pensare non poco.

Il tempo comunque saprà dire se il sig, Silvio B. avrà un suo buon “tornaconto” nel prossimo futuro in cambio del suo appoggio più o meno visibile al nuovo Presidente incaricato.

Come dice un saggio proverbio cinese io resto seduto sulla riva del fiume aspettando che prima o poi passi il cadavere...

Detto ciò rimane comunque il fatto che questa è l’ultima speranza che abbiamo per vedere realizzate le giuste riforme necessarie a cambiare l’Italia di oggi e ovviamente, per il bene di tutti noi, spero tanto di sbagliarmi sul conto del sig. Renzi e dei suoi ambiziosissimi programmi.

Anche perché il sig. Grillo continua a comportarsi nel suo solito modo: fortemente insultante e non democratico (come da lui stesso ammesso nel colloquio, anzi soliloquio di ieri con Renzi).

Il suo atteggiamento durante l’incontro, avvenuto in diretta streaming, è stato tanto deludente quanto penosamente prevedibile.

Non credo che il popolo del M5S abbia dato l’imput via web a Grillo di andare al confronto (nonostante il suo parere contrario) per fargli esibire fin dall’inizio solo la sua immensa arroganza nel momento in cui non ha concesso al povero Renzi lo spazio e il tempo per articolare un minimo di frase compiuta, con la possibilità naturalmente di demolire sistematicamente qualunque sua proposte.

Meglio sarebbe stato a questo punto non andarci per niente all’incontro e meglio, aggiungo, avrebbe fatto il sig. Renzi ad alzarsi e congedare il sig. Grillo non appena ascoltato il suo primo sprezzante giudizio nei suoi confronti e delle istituzioni più in generale.

E pensare che certi ideali “grillini” sono sicuramente condivisibili, almeno per come la vedo io, anche se non credo che spazzare via tutto e tutti sia la migliore soluzione per raggiungere certi buoni propositi.

Ho paura però che molti di essi resteranno irrealizzabili se i parlamentari del M5S non saranno capaci (meglio dire liberi?) di portarli avanti cercando un minimo di dialogo e di accordo, contrariamente alle indicazioni del loro capo, con le altre forze politiche presenti in Parlamento dato che sono li a rappresentare milioni di persone che hanno il sacrosanto diritto di contare in qualche modo anche loro dentro quelle quattro mura, o no?

Non sarebbe invece meglio tentare di convincere la controparte (e la gente in generale) a guardare le cose da una diversa prospettiva e a ragionare sui benefici reali che certe scelte potrebbero portare alla gente se solo venissero finalmente condivise e decise?

Oppure, come già scritto su questo blog tempo fa (vedi link), se si vuole fare una bella rivoluzione la si faccia sul serio: che si imbraccino forconi e fucili e si vada fino in fondo!

Ma siamo sicuri che è a questo che dobbiamo arrivare per cambiare le cose?

Tornando ai discorsi seri non so come andrà a finire questa storia (quella del nuovo Governo intendo) e se mai questa volta avrà un lieto fine.

Molto probabile che dovremo rassegnarci ad osservare come sempre una “fine” dopo l’altra.. per vedere ad ogni “fine” che, a conti fatti, per il bel paese non cambia mai un bel niente.

Naturalmente spero di sbagliarmi per la seconda volta.

.....
Share |

Leave a Reply

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2021 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)