Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

Archive for the ‘Comunicati vari’ Category

Antitrust, Agcom: Help us!

Posted by Leorol On luglio - 25 - 20181 COMMENTO

Se avete un contratto “Special 1000” con Vodafone è probabile che, come Leorol, riceviate un’offerta strepitosa!!! (per loro, ovviamente..)

Quei furbacchiotti (per non dire paraculi) infatti vi “regaleranno” obbligatoriamente chiamate illimitate al prezzo di € 1,99 in più rispetto al vs. contratto originario (già aumentato appena tre mesi fa di € 0,99 per il ritorno alla fatturazione mensile anziché di 4 settimane come scorrettamente avevano praticato per diverso tempo).

Se non consumate nemmeno un terzo dei 1000 min. a disposizione nel mese (cosa che dovrebbe spingere la Vodafone a riservarvi semmai uno sconto sulla tariffa anziché punirvi con un aumento di costo per un servizio totalmente inutile per voi e, tra l’altro, non richiesto) a loro non interessa proprio una beata minchia.

La cosa triste è che ormai, senza nemmeno accorgercene, siamo tutti alla mercé di certi “farabutti incravattati” che fanno il bello e il cattivo tempo pur di portare profitti alle loro aziende, a volte anche in maniera illecita, sulla pelle ovviamente di tutti noi.

Qui non si discute l’utilità ormai accertata del cellulare nella vita di ognuno di noi ma per le compagnie telefoniche è certamente la classica gallina dalle uova d’oro e noi, schiavi di questo bellissimo quanto bastardo aggeggio, non siamo capaci purtroppo di poterne fare a meno.

Una domanda a questo punto sorge spontanea: perché la Vodafone, in questo specifico caso, spinge praticamente i suoi clienti già acquisiti a cambiare operatore?

Una risposta potrebbe essere.. “forse ne hanno troppi..”, è l’unica spiegazione che Leorol riesce a darsi e certamente, sotto questo aspetto, troverà la maniera di agevolarli al più presto..

E pensare che un tempo, nemmeno tanto lontano, si viveva benissimo senza un telefono in tasca.

Non ci mancava niente; la nostra giovinezza e tutta la nostra vita è stata straordinaria lo stesso anche se non avevamo tra le mani quel giocattolo irresistibile che oggi ci rende letteralmente schiavi (e controllati) tutti quanti in ogni momento.

Per Leorol la tentazione di lanciare il suo telefono ad elevatissima velocità contro un muro è davvero tanta.. ma questa bastarda società moderna rende questo gesto quasi impossibile.

Se si sentisse libero di farlo.. quello si che sarebbe un bel gesto rivoluzionario!

Questo lo sfogo (sicuramente inutile..) di Leorol scritto sul profilo FB di Vodafone con i primi due commenti di “sostegno” ricevuti (fate scorrere la barra a fianco per leggerli).

 Leo Brutti a Vodafone it

Commenti
 Jon Irenicus Sono nella stessa situazione. Non credere, non tutti hanno voglia e tempo di cambiare operatore. Loro devono coprire le perdite con l’ingresso di iliad e il ritorno alla fatturazione mensile. La soluzione è fare portabilità, che comunque ha sempre dei costi, perlomeno per i vecchi operatori. Io avevo già fatto portabilità da Wind, che, dopo l’aumento di Vodafone mi ha già inviato l’offerta per tornare con loro. Ora sono all’estero, ma non appena rientrerò in Italia farò un’esposto all’Agcom, questo schifo di rimodulazioni selvagge deve finire e con loro bisogna usare le maniere forti.
1 risposta
 Dora Gelsomino Siamo tutti sulla stessa barca…spero che la federconsumatori faccia un esposto dell’Antitrust…e che il cittadino abbia libera scelta …..loro non possono imporre una tariffa di min illimitati e di roming ad una persona non interessata…
....
Share |

Vogliamo essere informati!

Posted by Leorol On ottobre - 5 - 2011AGGIUNGI COMMENTO

 ..Firma la

 

petizione!

E’ vergognoso! E’ tornata l’infame “legge bavaglio” e il Parlamento potrebbe adottarla in qualunque momento: soltanto un enorme grido d’indignazione può fermarla.

La coalizione di Berlusconi è in frantumi, ma nel crollo si sta trascinando la sua maggioranza per portare a segno la “legge bavaglio”, che minerebbe sensibilmente il potere del nostro sistema giudiziario di combattere il crimine e la corruzione, e imporrebbe sanzioni draconiane contro editori, giornalisti e blogger. L’anno scorso abbiamo combattuto questa legge e abbiamo vinto. Anche questa volta dipende solo da noi: battiamoci con tutte le nostre forze per salvare la nostra democrazia!

 

Il bavaglio potrebbe diventare legge in ogni momento! Oltre 350.000 italiani stanno chiedendo al Parlamento di respingere la “legge bavaglio” e proteggere così la libertà di stampa: raggiungiamo ora le 500.000 firme! Clicca sotto per firmare e inoltra questa e-mail a tutti quelli che conosci – la petizione sarà consegnata direttamente ai parlamentari durante ogni voto cruciale da ora fino alle prossime due settimane:

http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio_2/?vl
A fronte di nuovi vergognosi scandali sessuali e episodi di corruzione che hanno colpito il Premier e alcuni membri del governo, incluse accuse di prostituzione minorile e appalti assegnati in cambio di ragazze, il governo di Berlusconi sta facendo di tutto per far passare questa legge, che limiterebbe pericolosamente il potere giudiziario e metterebbe il bavaglio agli editori, i giornalisti e i blogger.

L’anno scorso abbiamo costretto il Parlamento a chiudere nel cassetto la “legge bavaglio”, grazie a un’enorme mobilitazione pubblica, che ha attirato l’attenzione dei media internazionali e ha aiutato a dividere la coalizione governativa. Ma ora che il suo disastroso mandato sta volgendo al termine, Berlusconi sta disperatamente cercando di proteggere se stesso e i suoi alleati dalle condanne e censurare preventivamente la stampa per fermare nuovi scandali dall’essere pubblicati.

Se la “legge bavaglio” passerà, non potremo più raccogliere le prove investigative contro i casi di corruzione e mafia e chiedere conto ai nostri politici, e un fondamento della nostra democrazia sarebbe distrutto. Solo noi possiamo fermare tutto questo! Firma la petizione urgente ora e invita tutti i tuoi amici a farlo:

http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio_2/?vl
Negli ultimi due anni insieme siamo riusciti a ostacolare i molteplici tentativi di Berlusconi di imporre i bavagli ai media, al sistema giudiziario e a internet, che avrebbero messo in pericolo il cuore della nostra democrazia. Ma ora che questo scandaloso governo è al tramonto, Berlusconi ci sta provando di nuovo. Non possiamo abbassare la guardia proprio ora: siamo noi i guardiani della nostra democrazia. Il complotto del governo è ora all’attacco, e sta a noi dimostrare che continueremo a combattere finché i nostri diritti fondamentali e le nostre libertà saranno definitivamente rispettati e protetti.

Con determinazione,

Giulia, Luis, Alice, Ricken, Pascal, Benjamin e il resto del team di Avaaz

Più informazioni:

Corriere della Sera – Un divieto senza senso
http://www.corriere.it/politica/11_ottobre_05/intercettazioni-un-divieto-senza-senso-giovanni-bianconi_2c8831be-ef16-11e0-a7cb-38398ded3a54.shtml

Il Fatto quotidiano – Giulia Bongiorno: “Non sarò relatrice di questo obbrobrio”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/04/intercettazioni-bongiorno-non-saro-certo-la-relatrice-di-questo-obbrobrio/162069/

La Repubblica – Caselli: “Togliere le intercettazioni è come eliminare ai medici le Tac”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/04/intercettazioni-bongiorno-non-saro-certo-la-relatrice-di-questo-obbrobrio/162069/

Wikipedia – Sciopero contro la “legge bavaglio”
http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Comunicato_4_ottobre_2011

Valigia blu – Comma ammazza-blog: un post a rete unificata
http://www.valigiablu.it/doc/540/comma-ammazza-blog-un-post-a-rete-unificata.htm

La libertà è partecipazione informata – raccolta firme contro la legge bavaglio
http://nobavaglio.it/

....
Share |

Firmate!!!

Posted by Leorol On settembre - 21 - 2011AGGIUNGI COMMENTO

Presidente Berlusconi, Lei ha il dovere di rispondere a noi cittadini

Firma anche tu la richiesta (qui)
Le firme saranno consegnate entro la prossima settimana direttamente a Palazzo Grazioli.
Presidente Berlusconi, facciamo nostre le domande che Le ha posto il direttore de La Repubblica Ezio Mauro.
Lei ha il dovere di rispondere a noi cittadini.
1) Perché ha tanta intimità con delinquenti e trafficanti?
2) Perché si nasconde dietro schede telefoniche peruviane, come qualsiasi malfattore?
3) Perché ripara i suoi atti di beneficenza, se sono tali, dietro accordi segreti e misteriosi?
4) Perché invita Lavitola a non tornare in Italia?
5) Perché quel linguaggio da malavita per mascherare i pagamenti fatti dalla sua segretaria?
6) Perché usa lo Stato per tacitare i ricattatori, presentando Bertolaso a Tarantini e intervenendo sulla Finanza su ordine di Lavitola?
7) Perché usa la Rai e i suoi dirigenti per ottenere favori da giovani donne in cambio di promesse di carriera nello spettacolo?
8)  Perché paga chi minaccia di metterLa “con le spalle al muro” invece di denunciarlo?
9) Perché ha paura di essere interrogato dai magistrati di Napoli?
10) Perché col Paese in crisi passa più tempo a parlare con Lavitola e Ghedini che con Trichet e Barroso?
Le risposte non sono poi così difficili da dare, anzi direi che sono scontatissime… veroporcomaialebastardofarabuttoenano che non sei altro?
....
Share |

1° di Aprile..

Posted by Leorol On aprile - 1 - 20111 COMMENTO

....
Share |

Sfogliare un libro non è mai tempo perso..

Posted by Leorol On febbraio - 7 - 20111 COMMENTO
Torri del Paine (Cille)
Ebbene si, visto che al giorno d’oggi va di moda e che ormai lo fa quasi tutti (cani e porci compresi) ho preso la decisione di pubblicare anch’io un bel libro per mia soddisfazione personale e magari anche per quella di qualcun’altro, nel caso interessasse l’articolo..
No, tranquilli, non si tratta nè di un romanzo, nè di un giallo e nemmeno di un saggio autobiografico che proprio non interesserebbe a nessuno.
Niente di tutto questo.
In effetti si tratta solo di un semplice e modestissimo libro fotografico che raccoglie alcune immagini del mio ultimo viaggio effettuato in Patagonia un paio di mesi fa.
E’ cosa risaputa che su internet si trova di tutto e quindi non è stato difficile scovare il sito giusto al quale commissionare il mio lavoro.
E’ bastato creare il file del libro, utilizzando un programmino adatto allo scopo, e quindi inviarlo a blurb.com e il gioco è fatto.
Tutto questo naturalmente grazie alle istruzioni e alla supervisione di Vlao, grande esperto nel campo dell’informatica.
Certo si paga “pegno” per ricevere il libro direttamente a casa, ma vi assicuro che il gioco vale la candela considerata la qualità della carta che viene utilizzata per stamparlo.
Il file poi rimane visibile a tutti nel sito e “l’opera” può anche essere acquistabile da chiunque se l’autore ne da autorizzazione (cosa che ovviamente ho fatto).
Insomma, per non portarla troppo per le lunghe, se volete sfogliare il mio piccolo capolavoro non vi resta che cliccare qui sotto, ma ad un patto però.. non esagerate con le ordinazioni altrimenti potrei montarmi la testa! (sorrido).. Buona visione!

1) cliccare in basso a destra sull’icona con “le quattro freccine” per vedere il fotolibro a tutto schermo.
2) cliccare l’icona col “carrello” se si desidera ordinarlo (alla valuta che si desidera).
....
Share |

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2018 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)