Leo's Blog

La felicità non è una meta ma un modo di viaggiare..

IMG_2478_1-1-11 IMG_2478_1-1-11

070319 ginsbergstreetreadingie8

da “Urlo” di Allen Ginsberg – parte II –

Quale sfinge di cemento e alluminio gli ha sfracellato il cranio e’ gli ha divorato il cervello e l’immaginazione?
Moloch! Solitudine! Lerciume! Schifezza! Spazzatura e dollari inafferrabili! Bambini che strillano nei sottoscala! Ragazzi che singhiozzano negli eserciti! Vecchi che piangono nei parchi!
Moloch! Moloch! Incubo di Moloch! Moloch spietato! Moloch mentale! Moloch duro giudice di uomini!
Moloch prigione incomprensibile! Moloch galera teschio di morte senz’anima e Congresso di dolori! Moloch i cui edifici sono sentenze! Moloch vasta pietra di guerra! Moloch governi stupefatti!
Moloch la cui mente è puro macchinario! Moloch il cui sangue è denaro che scorre! Moloch le cui dita sono dieci eserciti! Moloch il cui petto e una dinamo cannibale! Moloch il cui orecchio è una tomba fumante!
Moloch i cui occhi sono mille finestre cieche! Moloch i cui grattacieli sorgono in lunghe strade come Jehovah senza fine! Moloch le cui fabbriche sognano e gracchiano nella nebbia! Moloch le cui ciminiere e antenne incoronano le città!
Moloch il cui amore è petrolio e pietra senza fine! Moloch la cui anima è elettricità e banche! Moloch la cui povertà è lo spettro del genio!
Moloch la cui sorte è una nube di idrogeno asessuale! Moloch il cui nome è la Mente!
Moloch in cui mi siedo solo! Moloch in cui sogno Angeli! Pazzo in Moloch! Rotto in culo in Moloch! Senza amore e castrato in Moloch!
Moloch che mi è entrato presto nell’anima! Moloch in cui sono una coscienza senza corpo! Moloch che mi ha fatto uscire spaventato dalla mia estasi naturale!
Moloch che io abbandono! Svegliatevi in Moloch! Luce che cade dal cielo!
Moloch! Moloch! Appartamenti robot! sobborghi invisibili! tesori di scheletri! capitali cieche! industrie diaboliche! nazioni spettrali! manicomi invincibili! cazzi di granito! bombe mostruose!
Si sono rotti la schiena innalzando Moloch al Cielo! Strade, alberi, radio, tonnellate! innalzando la città al Cielo che esiste e ci circonda!
Visioni! profezie! allucinazioni! miracoli! estasi! alla deriva sul fiume americano!
Sogni! adorazioni! illuminazioni! religioni! l’intero carico di coglionerie da raffinati!
Sfondamenti! al di là del fiume! salti e crocifissioni! giù nella piena! Drogati! Epifanie! Disperazioni! Dieci anni di urli da bestie e suicidi! Menti! Nuovi amori! Generazione pazza! giù sulle rocce del Tempo!
Vere risate sante nel fiume! Han visto tutto quanto! gli occhi stravolti! le sante grida! Hanno detto addio! Si sono buttati dal tetto! verso la solitudine! salutando! portando fiori! Giù nel fiume! nella strada!

Nota: Moloch = Divinità alla quale si tributavano sacrifici umani. Ginsberg lo identifica qui con la moderna civiltà americana.

Biografia di Allen Ginsberg (da Wikipedia)
Nacque a Newark, il 3 giugno1926 (New Jersey) – Morì a New York, il 5 aprile 1997.
La poesia di Ginsberg venne fortemente influenzata dal modernismo, dal ritmo e dalle cadenze del jazz, dalla sua fede Buddista e dal suo retroterra Ebraico. Inoltre, Ginsberg formò un ponte ideale tra il movimento beat degli anni ’50 e gli Hippy degli anni ’60, stringendo amicizia con Jack Kerouac, Neal Cassady e Bob Dylan, tra gli altri.
Il suo lavoro principale, Howl, venne considerato scandaloso all’epoca della sua pubblicazione, a causa della crudezza del linguaggio, che era spesso esplicito. Poco dopo la sua pubblicazione nel 1956, da parte del City Lights Bookstore di San Francisco, venne messo al bando per oscenità. Il bando divenne una cause célèbre tra i difensori del Primo Emendamento, e venne in seguito tolto dopo che un giudice dichiarò che il poema possedeva un aspetto di importanza sociale. Le idee politiche liberali e generalmente contro le istituzioni di Ginsberg, attrassero l’attenzione dell’FBI che lo considerava una grossa minaccia alla sicurezza. (È di qualche interesse notare che la seconda parte di Howl venne ispirata e scritta principalmente durante delle visioni indotte dal peyote.)
Tra le altre opere principali di Ginsberg troviamo Kaddish, una meditazione sulla morte di sua madre, Naomi Ginsberg (questa scritta sotto l’effetto di amfetamine), e Hadda be Playin’ on a Jukebox, un poema che ruota attorno a eventi degli anni ’60 e ’70. Plutonian Ode è un poema contro gli armamenti nucleari.
Ginsberg fu un finalista per il Premio Pulitzer per il suo libro Cosmopolitan Greetings: Poems 1986-1992.
La diffusione della poesia di Ginsberg in Italia deve molto all’opera di divulgazione e traduzione svolta da Fernanda Pivano.
.....
Share |

7 Responses to “Il poeta della beat generation che cantava la civiltà americana…”

  1. ClavéL - ha detto:

     
    Buona Pasqua!!!
    Spero che tu l’abbia passata felicemente
    col profumo e lo spirito della primavera.
    Un saluto tra le infiorescenze che impazziscono,
     
    Clavél
     
  2. mani di forbice ha detto:

    Caro Leo, ti ringrazio di essere passato e ti riscrivo qui  su questo bel post sulla beat….(detto tra noi io preferisco Kerouac) per dire ulteriormente due cosine sull’argomento che abbiamo solo accenato,anche se ci vorrebbero tante più parole,pensieri,pagine….cmq dal primo voto salva prodi è passato un po di tempo e le cose un po camuffate dai vari vallettopoli un po dai preti in odor di rivoluzione,vanno sempre peggio qui non si tratta di sogni,ma di un po di sano coraggio e senso civilpratico,cose che questo esecutivo non possiede, si trattava di tutelare i diritti dei lavoratori e e ripudiare questo fremito di partecipazione guerraiola che sembra oramai l’unico modo di fare politica di chi comanda. Lasciamo stare i vari 68 e 77 che sono serviti a farci avere una visione del mondo diversa che non è male. Cambiamenti coraggiosi piccoli piccoli, ma cambiamenti….come diceva welles siamo la peggiore borghesia d’europa e non si pretende mica di cambiare da un giorno all’altro. A noi italiani gli italiani coraggiosi e grandi non piacciono ti potrei fare solo il nome di Pasolini e tu mi capiresti. Una volta venne a farci visita il capo di stato francese Mitterand che non volle fare uscite formali ma chiese semplicemente di far visita al monumento dedicato a pasolini. A questa richiesta le cariche di governo rimasero spiazzate. Si, Pasolini, in Francia è molto amato…non mi sono mai sentito così poco appartenente a questo paese a questa cultura come in quel momento, perchè sai in cosa consiste il monumento a P. e dove è stato piazzato vero? Ecco quest’immagine semplice e apparentemente insignificante traduce cosa siamo…..poi ci sarebbe molto altro da dire ma ti lascio con una citazione del buon Kerouac e a presto sentirci…..LLLe uniche pers Le uniche persone per me sono i matti …. quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai un luogo comune , ma bruciano , bruciano , bruciano come candele romane gialle e favolose , che esplodono come ragni tra le stelle, bruciano , bruciano come candele romane gialle e favolose , che esplodono come ragni tra le stellee uniche persone per me sono i matti …. quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai un luogo comune , ma bruciano , bruciano , bruciano come candele romane gialle e favolose , che esplodono come ragni tra le stellee uniche persone per me sono i matti …. quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai un luogo comune , ma bruciano , bruciano , bruciano come candele romane gialle e favolose , che esplodono come ragni tra le stellee uniche persone per me sono i matti …. quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai un luogo comune , ma bruciano , bruciano , bruciano come candele romane gialle e favolose , che esplodono come ragni tra le stelle

  3. .. ha detto:

    *´¨)
    ¸.•´¸.•*´¨) ¸.•*¨)
    ———-.—-. Il segreto della
    —— _.’__ —`.felicità
    –.–(#)(##)—/#\ non consiste
    .’ @————/###\ nel fare quello
    :————,–##### che vorresti,
    –`-..__.-‘_.–\###/ ma nell’
    ——–`;_:– —`"’ apprezzare
    ——-.’"""""`. il piacere
    —–/, ——- ,\ di quello
    —-// ——– \\che fai!!!
    —-`-.______.-‘
    — ___`. | .´’___ Delfina.
    -(______|_________)

    E’ con piacere che è nato il ns blog per provare

    a dare un sorriso a chi ne ha bisogno.Passa da noi

    e saprai di cosa si tratta. T’aspettiamo: Lamberto e Delfina

  4. conchita de Palma Valleca ha detto:

    E’ molto più attuale di quello che si possa pensare, qualcuno pensa alla Beat generation come ad una questione archeologica, ma io non ci credo più di tanto.
  5. ClavéL - ha detto:

    Leooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    che buoni!!!!
    Guarda che ho trovato!
    Mi piacciono da matti, ma è difficilissimo nominarli:
    è il prodotto alimentare che cambia più di tutti nome
    da zona a zona e quindi…non mi capiscono
    quando dico che mi fanno impazzire
    gli spaghetti con i capirroni!!
    😉 Ciaooo!
     
    Clavél
  6. lilla ca ha detto:

    si leo…..mette talmente tanta serenita’
    che ho deciso di trasferirmi…
    l’ho sempre solo detto..
    ora lo faccio…..
     
    bacio
  7. ClavéL - ha detto:

    Buona Primaveraaaaaaaaaaaaaaaaaa!!
     
    Clavél
     
     

Leave a Reply

VIDEO

TAG CLOUD

Sponsors

2021 Leo's Blog

Tutti i diritti riservati. Feed RSS Commenti (RSS)